Casula JHS Fiori (nei 7 colori liturgici)

465,00 

La casula è compresa di stola

Descrizione

La Casula JHS Fiori è disponibile nei sette colori liturgici: verde, bianco, rosso, viola, rosa, azzurro e oro. Tutto il bordo della casula è rivestito da passamaneria dorata. Il ricamo è composto dal simbolo JHS dorato, e da un ramo di fiori ed è lavorato sia sul davanti che sul retro. Il tessuto è in pura lana. La Casula JHS Fiori, è comprensiva di stola.

– SPECIFICARE AL MOMENTO DELL’ACQUISTO IL COLORE CHE SI DESIDERA.

– Il verde è il colore più utilizzato. Simboleggia la speranza e la costanza. Utilizzato nel tempo ordinario.
– Il bianco simboleggia la Resurrezione, la gioia e la festa. In particolare nelle feste dedicate a Gesù, alla Madonna, alla Pasqua e al Natale.
– Il rosso simboleggia la passione di Cristo, il sangue versato nel suo martirio. Per questo viene utilizzato in particolare nella domenica delle Palme, il Venerdì santo, a Pentecoste e nelle ricorrenze di tutti i santi martiri.
– Il viola richiama alla penitenza e all’attesa. Viene utilizzato in particolare durante l’Avvento, la Quaresima e nelle messe dei defunti.
– Il rosa indica gioia e solennità per la III domenica di Avvento e la IV domenica di Quaresima.
– L’azzurro si utilizza nelle festività Mariane.
– L’oro simboleggia la Resurrezione e la regalità, la gioia e la festa. In particolare nelle feste dedicate a Gesù, alla Madonna, alla Pasqua e al Natale.
È estremamente comune entrare in una chiesa cattolica e vedere le lettere JHS incise su un crocifisso o spiccare su una vetrata. Ma cosa significano? Contrariamente alla convinzione popolare, il monogramma non sta per “Iesus Hominum Salvator” o “In Hoc Signo”. JHS è più appropriatamente definito un “cristogramma”, ed è un modo antico di scrivere “Gesù Cristo” risalente al III secolo. I cristiani abbreviarono il nome di Gesù scrivendo solo le prime tre lettere in greco, ΙΗΣ (dal nome completo ΙΗΣΟΥΣ). La lettera greca Σ (sigma) nell’alfabeto latino è scritta come “S”, e da questo deriva il fatto che il monogramma venga in genere rappresentato come JΗS. Nei primi secoli della Chiesa era un simbolo segreto, spesso inciso sulla tomba dei cristiani. Poi, nel XV secolo, San Bernardino da Siena organizzò una campagna di predicazione per promuovere la reverenza al Santo Nome di Gesù e incoraggiò i cristiani a mettere un JHS sulla porta delle loro case. Un secolo dopo, nel 1541, Sant’Ignazio adottò il monogramma per rappresentare il suo ordine appena fondato, la Società di Gesù (Gesuiti). Il simbolo ora permea l’arte cristiana in tutto il mondo.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.51 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Casula JHS Fiori (nei 7 colori liturgici)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.