Croce prima comunione

1,40 

Croce in legno con laccetto

Descrizione

Croce prima comunione. Da indossare sull’abito monacale utilizzato durante la celebrazione nel giorno della prima comunione dei bambini. Può essere utilizzata anche semplicemente per uso personale, da indossare e portare sempre con se. La croce prima comunione è in legno chiaro con un laccetto bianco per appenderlo al collo. Dimensioni della croce: 9 x 5 cm.

Nella religione cattolica la prima comunione è il momento in cui i fanciulli si accostano per la prima volta al sacramento dell’Eucaristia. Viene solitamente preceduta da un itinerario di catechesi volto a portare la persona alla consapevolezza del sacramento che sta per vivere. Fino al pontificato di papa Pio X la prima comunione era conferita all’età di dodici – quattordici anni, età in cui, terminato il catechismo, il giovane fedele ha una conoscenza della dottrina cristiana. L’8 agosto 1910 la Congregazione dei Riti con il decreto Quam singulari abbassava l’età prescritta a sette anni, ritenendo che non fosse necessaria la conoscenza di tutta la dottrina per ricevere validamente il sacramento, ma che fosse sufficiente aver raggiunto l’età della discrezione. Lo stesso papa Pio X dichiarò la beata Imelda Lambertini patrona delle prime comunioni. I giovani indossano una tarcisiana bianca con decorazioni, solitamente, dorate, che scende fino ai piedi, con una corda intorno alla vita e una croce appesa al collo.
Crocifissione secondo S.Giovanni Apostolo:  Essi presero Gesù ed egli, portando la croce, si avviò verso il luogo detto del Cranio, in ebraico Gòlgota dove lo crocifissero e con lui altri due, uno da una parte e uno dall’altra, e Gesù in mezzo. Pilato compose anche l’iscrizione e la fece porre sulla croce; vi era scritto: Gesù il Nazareno, il re dei Giudei. Molti Giudei lessero questa iscrizione, perché il luogo dove Gesù fu crocifisso era vicino alla città. Era scritta in ebraico, in latino e in greco. I capi dei sacerdoti dei Giudei dissero allora a Pilato: Non scrivere Il re dei Giudei ma: Costui ha detto: Io sono il re dei Giudei. Rispose Pilato: Quel che ho scritto, ho scritto. I soldati poi quando ebbero crocifisso Gesù presero le sue vesti ne fecero quattro parti una per ciascun soldato e la tunica. Ma quella tunica era senza cuciture, tessuta tutta d’un pezzo da cima a fondo. Perciò dissero tra loro: Non stracciamola, ma tiriamo a sorte a chi tocca. Così si compiva la Scrittura, che dice: Si sono divisi tra loro le mie vesti e sulla mia tunica hanno gettato la sorte. E i soldati fecero così. Stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala. Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: Donna, ecco tuo figlio. Poi disse al discepolo: Ecco tua madre. E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé. Dopo questo, Gesù, sapendo che ormai tutto era compiuto, affinché si compisse la Scrittura, disse: Ho sete. Vi era lì un vaso pieno di aceto. Posero perciò una spugna, imbevuta di aceto, in cima a una canna e gliela accostarono alla bocca. Dopo aver preso l’aceto, Gesù disse: È compiuto. E chinato il capo consegnò lo spirito.

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.10 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Croce prima comunione”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.